Chi siamo

Àltera è autonoma, democratica, apartitica, aconfessionale, pluralista e non persegue finalità di lucro.
L’associazione culturale Àltera è nata nel 2001 dalla collaborazione di lavoratori, studenti e docenti universitari dell’area torinese. Altera si propone di comprendere e discutere criticamente i mutamenti culturali, artistici e sociali della società in cui viviamo. Negli ultimi anni diventa una vera e propria impresa culturale, attiva soprattutto negli ambiti della promozione cinematografica e della formazione nel campo della progettazione e organizzazione culturale.
Mission
Ci rivolgiamo alla cittadinanza per attivare una crescita culturale, sociale e civile.
Offriamo opportunità: progetti e attività che si sviluppano principalmente in ambito cinematografico, nella diffusione della cultura e dell’intersezionalità, nella formazione.
Proponiamo momenti di crescita e confronto, seminiamo “pillole di benessere” che sanno attivare percorsi virtuosi in una prospettiva di welfare culturale.
Per raggiungere i nostri obiettivi, progettiamo percorsi che vanno dalla formazione con IF Imparare Facendo alle proiezioni di film in luoghi non usuali come le Carceri Le Nuove o il Centro Commerciale Area12 Shopping Center, fino ai progetti di Alternanza Scuola/Lavoro.
Parole Chiave
Consapevolezza, partecipazione, inclusione all’interno di percorsi culturali, rispetto e valorizzazione dei diritti. Questo si traduce in: cinema, protagonismo culturale, diritti, intersezionalità, progettazione, formazione.
Questo, per noi, significa diffondere “semi di benessere” e investire sul futuro.
In particolare, le specifiche finalità dell’Associazione sono:

Discussione e sensibilizzazione

Sui principali problemi politici, sociali, culturali ed economici del nostro tempo;

Promozione della cultura cinematografica

Mediante proiezioni, dibattiti, conferenze, corsi e pubblicazioni;

Promozione culturale

la promozione della cultura letteraria e artistica in genere.

Tutti i campi in cui si manifestano esperienze culturali, ricreative e formative e tutti quelli in cui si può dispiegare una battaglia civile contro ogni forma di ignoranza, di intolleranza, di violenza, di censura, di ingiustizia, di discriminazione, di razzismo, di emarginazione, di solitudine forzata, sono potenziali settori d’intervento dell’Associazione.
Vision
Altera, nome singolare che è anche plurale: “altera rerum”, altre cose, e “altera cultura”, la possibilità di un’altra cultura, ma è anche verbo, azione imperativa: “alterare”.